Tales Of Art è lieta di inaugurare la stagione estiva 2018 con una mostra doppia personale, con due giovani artisti dalla Spagna e dalla Romania – Jose Luis Ceña Ruiz e Ioan-Ștefan Botiș. Con nuovi lavori prodotti esclusivamente per questa mostra, i due giovani pittori presentano una sontuosa esposizione dal titolo Beautiful Disasters, in mostra in galleria dal 9 giugno al 22 luglio 2018. Curata da Sasha Bogojev la mostra è pensata attorno all’estetica complementare e agli elementi di dialogo contrastanti usati dagli artisti.

Le tele dipinte ad olio di Jose Luis Ceña sono caratterizzate da atmosfere solari, nelle quali un vibrante fogliame crea fantasie astratte, basate sulla sontuosa bellezza della natura. Usando toni e motivi complementari, l’artista rappresenta figure umane che quasi si nascondono nell’abbondante ambientazione, celebrando l’armoniosa simbiosi tra le persone e la natura. Attraverso metodi di pittura tradizionali l’artista crea una plasticità ricca di struttura, nella quale il concreto è lasciato alle spalle, e gli spazi aperti e le sagome umane rappresentano la percezione di romantico mistero. Spogliando le immagini da elementi urbani, le vibranti tele di Ceña sono finestre permanenti che si affacciano su eterni giardini verdi, che servono da via di fuga dalle distrazioni della vita quotidiana.

D’altro canto, Ștefan Botiș ritrae disastri e collisioni, focalizzando l’attenzione sul fuoco come massima forma di distruzione. Essendo uno dei quattro elementi, il fuoco è una componente essenziale di vita e di conseguenza direttamente connessa alle rigogliose immagini di Ceña. L’artista è intrigato dalla duplice simbologia come sorgente di purezza, rinascita, ripartenza ma anche la bontà del fuoco, nel suo ruolo protettivo e fonte di calore. Nei suoi lavori Botiș utilizza spesso lo spazio vuoto per accentuare la forza e crudeltà di questo potente elemento, ritraendo figure umane in simbiotica relazione con il fuoco. Le sue immagini sono piene di vibranti tonalità, a volte esagerando la visione della scena ritratta e sorprendentemente inquadrate attorno ai suoi dettagli cruciali. Peculiarità ricorrente è la rappresentazione di automobili e oggetti creati dall’uomo, come se le tele ad olio di Botiș siano l’interpretazione in chiave urbana e contemporanea di nature morte a stampo classico.

Jose Luis Ceña Ruiz è nato a Malaga, Spagna, nel 1982 e al momento vive e lavora a Madrid. Ha studiato all’Università Complutense di Belle Arti a Madrid e Incisione e Grafica alla Royal Spanish Mint, a Madrid. È professore di incisione e maestro di pittura grafica all’Università Castilla La Mancha, oltre ad aver ricevuto numerosi premi. I lavori di Ceña sono presenti in importanti collezioni private e pubbliche, tra cui il MEAM, il Museo Europeo Arte Contemporanea, Barcellona, Wetland Museum in Cina, Fondazione Rafael Botí, Fondazione Complutense, la Biblioteca Nazionale e il Museo Royal Mint a Madrid.

Ioan-Ștefan Botiș è nato a Cluj-Napoca in Romania, nel 1990, dove al momento vive e lavora. Ha ottenuto una specializzazione in pittura all’Università di Arte e Design di Cluj-Napoca, istituzione rinomata a livello mondiale e dalla quale sono usciti artisti come Mircea Suciu, Șerban Savu, Marius Bercea, Victor Man e Adrian Gheni. I suoi lavori sono stati in mostra in Romania e Germania e fanno parte di collezioni private in tutta Europa.

La mostra, inaugurata il 9 Giugno 2018 è visitabile fino al 22 Luglio 2018, tutti i giorni (escluso il lunedì) dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 15:00 alle 18:00.
Testi e curatore della mostra: Sasha Bogojev
Partner tecnico: fioreria La Mimosa

Per informazioni: info@talesofart.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment